a    

Accedi

Seguici sui social

Top

La Metodica di Trattamento Vincente

Seguendo da vicino molti atleti che praticano sport da combattimento, mi capita sempre più frequentemente di trovare forti parallelismi tra i principi delle ARTI MARZIALI e LA FISIOTERAPIA.

Uno di questi, in particolare, riguarda la scelta della “metodica vincente”.

Nelle arti marziali, come anche nella terapia manuale, c’è una grande similitudine nel divario che separa i professionisti che hanno solo una conoscenza TEORICA da coloro che la mettono invece in PRATICA.

Conoscere le arti marziali “nella teoria” è senz’altro utile, ma… quando si tratta di applicarle poi in un combattimento reale, allora le cose cambiano completamente!

Ricordo che da ragazzino, nell’epoca in cui ancora non c’era la possibilità di accedere al “sapere globale” dato dalla rete, le informazioni che circolavano riguardo alle arti marziali erano limitate a quei pochi “eletti” che le praticavano.

Che ovviamente erano soliti decantare le lodi della propria scuola, quando non anche denigrare le altre.

Ricordo che spesso si chiedeva loro “come dobbiamo fare se un aggressore…?” anelando spiegazioni su come poter rispondere a un attacco dato in un certo modo piuttosto che in un altro.

E con molta sicurezza ci veniva risposto che “se l’avversario ti attacca così, devi fare questo, ma se invece ti dà un pugno cosà, devi fare quest’altra mossa…” e via dicendo.

Il fatto (relativamente) divertente era che poi però, nella pratica “clinica” data da un combattimento reale, i consigli ricevuti erano il più delle volte ASSOLUTAMENTE FALLIMENTARI.

In un attacco reale non c’era tempo di ragionare su “cosa fare se”: era invece necessario conoscere poche tecniche controffensive, ma realmente efficaci, da poter applicare sempre e in modo vincente!

Nel mondo dell’MMA, ovvero le arti marziali miste, infatti gli atleti che hanno successo non sono quelli che sanno tante diverse tecniche esotiche, ma coloro che conoscono le “poche ma efficaci” che gli garantiscono MAGGIORI PROBABILITA’ DI VITTORIA.

Solitamente, le tecniche vincenti sono quelle di semplice esecuzione, ad ampia versatilità, facilmente adattabili al contesto e applicabili in modo rapido.

Poi, tutto il resto, è ovviamente dato dal duro allenamento individuale.

Esiste quindi un parallelismo tra le arti marziali e la fisioterapia? Ovvero: ci sono caratteristiche che rendono “vincenti” alcune metodiche di trattamento rispetto ad altre?

Con sospresa, ho potuto constatare che quello che era valido per le arti marziali lo era anche in parte per la fisioterapia.

In fisioterapia, la conoscenza teorica è assolutamente necessaria e preziosa, ma è altrettanto importante poi saper “mettere bene in ordine” le proprie conoscenze, sfruttando poi in modo efficace nel lavoro sul paziente quelle DAVVERO VALIDE. Come per le arti marziali, non servono concetti astratti se poi non sono realmente utili nella pratica lavorativa.

Ma allora quali sono allora le caratteristiche che rendono “vincente” una tecnica di terapia manuale?

Prima di rispondere a questa domanda, è necessario chiarire una cosa: nelle arti marziali come nella fisioterapia l’efficacia di una metodica dipende dal CONTESTO. Se infatti stiamo facendo un combattimento sul ring o in strada, con i guantoni o senza, di boxe o di grappling, le tecniche utili alla vittoria cambiano totalmente.

Pertanto, in riabilitazione il risultato migliore dipenderà completamente dal TIPO DI PAZIENTE che dobbiamo trattare e dagli OBIETTIVI TERAPEUTICI che ci siamo quindi posti. Un paziente neurologico avrà infatti bisogno di un approccio completamente diverso rispetto a un paziente ortopedico o uno sportivo, pertanto anche la metodica da utilizzare cambierà di conseguenza.

Tuttavia, una volta stabiliti i diversi obiettivi terapeutici e il contesto in cui si lavora, si possono identificare alcune CARATTERISTICHE CHIAVE della metodica “vincente”.

Vediamo quali sono:

1) MULTI-EFFICACIA

La metodica “vincente” dovrebbe garantire se possibile un’efficacia TRASVERSALE, alla luce della multifattorialità delle problematiche e delle differenze individuali dei pazienti. Pertanto, tecniche che agiscono contemporaneamente su più aspetti causali del problema sono solitamente da preferire rispetto ad altre.

 

2) DURATA DEGLI EFFETTI

Una metodica, per essere vincente, dovrebbe garantire una durata prolungata degli effetti terapeutici nel post-seduta. Questo al fine di limitare il più possibile la comparsa di recidive e ridurre al minimo la PERDITA DI EFFICACIA tra una sessione di fisioterapia e l’altra. Tecniche i cui effetti svaniscono in fretta rischiano di basare la loro efficacia solo sulla percezione soggettiva del paziente, pertanto è utile sapere COME DISTINGUERE UNA TERAPIA EFFICACE DAL PLACEBO.

 

3) FACILITA’

Una metodica davvero vincente dovrebbe essere facile da apprendere, di SEMPLICE ESECUZIONE e applicabile in tempi brevi dopo averla appresa. Purtroppo molti corsi di formazione di certe tecniche durano inutilmente anni: quando una metodica richiede così tanta pratica prima di poter essere realmente efficace, è destinata ad essere abbandonata dal terapista, o diventare appannaggio solo di pochi “eletti”.

 

4) VERSATILITA’

Più è ampio lo spettro di condizioni cliniche a cui può applicarsi una metodica e maggiore è la sua adattabilità al contesto terapeutico, più è vincente. Le tecniche migliori sono quelle che funzionano bene su pazienti diversi applicando pochi e semplici adattamenti al contesto clinico.

 

5) RAPIDITA’ DEGLI EFFETTI

Una metodica vincente deve dare risultati apprezzabili in tempi rapidi, ovvero già DALLA PRIMA SEDUTA. Se richiede molte sedute prima di avere effetto, è una metodica fallimentare e porterà nel tempo i pazienti ad abbandonare le terapie, a meno che non siate dotati di soft-skill davvero eccezionali in grado AUMENTARE L’EFFICACIA TERAPEUTICA.

 

6) INTEGRABILITA’

Per finire, la metodica vincente è quella che si riesce a sposare bene con le altre metodiche. Le tecniche efficaci sono quelle che arricchiscono il sapere del terapista, integrandosi armoniosamente con quello che già sa e potenziando al tempo stesso gli effetti terapeutici globali della seduta se vengono utilizzate anche altre tecniche.

Per concludere, regole universali non ce ne sono, tuttavia le 6 caratteristiche sopra elencate ti potranno aiutare nella scelta di una terapia piuttosto che un’altra o, qualora tu debba decidere quale percorso formativo intraprendere, ti potranno facilitare a scegliere il CORSO DI FORMAZIONE PIU’ ADATTO A TE.

 

Per concludere, ecco alcune metodiche che mi sento di consigliarti e che possono rientrare nello spettro delle “tecniche vicenti” a seconda delle varie condizioni cliniche:

Problematiche MUSCOLARI e VASCOLARI
MASSAGGIO TERAPEUTICO

Problematiche discali, compressive, artrosiche o in fase acuta
TECNICA POMPAGE

Problematiche miofasciali cronicizzate
RESTRAIN

Restrizione di movimento (non da lesione anatomica)
MANIPOLAZIONI

Scompensi posturali
TECNICHE POSTURALI

Recupero funzionale e del movimento
ESERCIZIO TERAPEUTICO

 

Buon lavoro!
Filippo

Articoli Correlati:
8 CONSIGLI PER AUMENTARE LA TUA EFFICACIA TERAPEUTICA
CORSI DI FORMAZIONE: COME SCEGLIERE IL PIU’ ADATTO A TE

Scopri di più

Cerchi un fisioterapista vicino a te?

Trovalo gratis con Physio App!

Vuoi formarti in terapia manuale?

Scopri i nuovi corsi avanzati!

Share

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
__cfduidstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato dalla rete di contenuti, Cloudflare, per identificare traffico web affidabile.1 annoHTTP
CookieConfigstudiozanellafisioterapia.comMemorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente1 annoHTTP
PHPSESSIDstudiozanellafisioterapia.comPreserva gli stati dell'utente nelle diverse pagine del sito.SessionHTTP
wc_fragments_#studiozanellafisioterapia.comIn attesaSessionHTML
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
_gastudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.2 anniHTTP
_gatstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richiesteSessionHTTP
_gidstudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.SessionHTTP
vuidvimeo.comRaccoglie dati sulle visite dell'utente al sito, come ad esempio quali pagine sono state consultate.2 anniHTTP
@@History/@@scroll|# [x2]studiozanellafisioterapia.com
youtube.com
In attesaSessionHTML
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
frfacebook.comUtilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.3 mesiHTTP
GPSyoutube.comRegistra un ID univoco sui dispositivi mobile per consentire il tracciamento sulla base della posizione geografica GPS.SessionHTTP
VISITOR_INFO1_LIVEyoutube.comProva a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati.179 giorniHTTP
YSCyoutube.comRegistra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente.SessionHTTP
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del suo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono collocate da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

In qualsiasi momento è possibile modificare o revocare il proprio consenso dalla Dichiarazione dei cookie sul nostro sito Web.

Scopra di più su chi siamo, come può contattarci e come trattiamo i dati personali nella nostra Informativa sulla privacy.