a    

Accedi

Seguici sui social

Top

Trattamento dell’Edema – Le 10 Terapie Efficaci

L’EDEMA è una condizione patologica di accumulo di liquidi nello spazio extracellulare. Si presenta come un GONFIORE solitamente localizzato nelle estremità del corpo e può essere associato a senso di pesantezza, difficoltà nel movimento, riduzione della sensibilità locale e, in alcuni casi, anche dolore.

Le cause che portano al generarsi di un edema periferico possono essere svariate, ma alla base vi è sempre un problema nella funzionalità circolatoria sanguigna e linfatica, per cui il plasma che esce dai vasi sanguigni è maggiore di quello che viene drenato dal sistema linfatico.

In condizioni fisiologiche, l’edema può insorgere negli individui che praticano attività lavorative sedentarie (stanno sedute molto a lungo oppure ferme in piedi) o negli sport come il rally o le gare di moto. Tuttavia, gli edemi si possono generare anche a causa dell’immobilità conseguente a un infortunio oppure, nei casi più gravi, per esiti di rimozione chirurgica dei linfonodi, disfunzioni del sistema nervoso o importanti lesioni anatomiche.

Per il trattamento dell’edema esistono 9 approcci efficaci, il cui utilizzo combinato massimizza gli effetti terapeutici.

L’obiettivo delle diverse forme di terapia consiste nella facilitazione dell’attività microcircolatoria periferica, indotta passivamente o attivamente, attraverso esercizio terapeutico, terapia manuale, fisica o anche strumentale.

 

1 – LINFODRENAGGIO MANUALE

Il linfodrenaggio è la tecnica elettiva per il trattamento degli edemi. Attraverso movimenti ritmici e delicati delle mani, effettuati con una pressione variabile tra i 200 e i 500 grammi, il terapista induce la mobilizzazione dei liquidi periferici agendo su tutto l’arto, facilitando al tempo stesso la peristalsi dei canali linfatici. Tecniche come il WAVING, i CERCHI CONTINUI o la POMPA LINFATICA sono manovre estremamente gradevoli ed efficaci per la riduzione del gonfiore periferico, qualunque ne sia la causa. L’efficacia del Linfodrenaggio viene notevolmente aumentata se l’arto viene mantenuto sollevato.

 

2 – POMPAGE LINFATICO

Un’altra tecnica efficace sebbene poco utilizzata, che mobilizza la componente peri-articolare dei sistemi circolatori, è il POMPAGE LINFATICO. Consiste nella mobilizzazione del distretto edematoso attraverso manovre cicliche di messa in tensione dei tessuti e ritorno. Sfruttando la forza del ritorno elastico di muscoli e fasce, attraverso il Pompage è possibile ottenere un vero e proprio “effetto pompa” che agisce sul drenaggio dei liquidi corporei. Si consiglia di associare sempre il Pompage alle manovre di Linfodrenaggio per aumentare l’efficacia di entrambe le tecniche.

 

3 – COLD/HOT THERAPY

L’esecuzione del PROTOCOLLO CALDO/FREDDO, che consiste nell’applicazione alternata di calore e ghiaccio sull’area edematosa, è in assoluto uno dei più potenti attivatori della microcircolazione locale. Il protocollo può essere abbinato a qualunque altra forma di terapia ed ha il vantaggio che può essere eseguito dal paziente in via AUTONOMA a casa. Inoltre, garantisce effetti sulla riduzione del dolore – qualora fosse presente – e può essere utilizzato anche su edemi che presentano I SEGNI DELL’INFIAMMAZIONE.

 

4 – SCARICO GRAVITARIO

L’uso della forza di gravità per la facilitazione del ritorno dei liquidi extravasali è una delle soluzioni più economiche e al tempo stesso efficaci che possano esistere. Siccome la forza di gravità è presente ovunque e costituisce quindi un AIUTO TERAPEUTICO COSTANTE, è opportuno che il paziente mantenga, quando possibile, l’arto edematoso in alto. Questo può essere fatto durante il giorno ad esempio nell’esecuzione degli esercizi terapeutici, ma anche durante la notte, mantenendo gli arti in posizione declive nel sonno.

 

5 – ESERCIZIO TERAPEUTICO

Siccome la pompa esercitata dalla CONTRAZIONE MUSCOLARE sui capillari sanguigni e linfatici è in assoluto il MOTORE PRINCIPALE del microcircolo, effettuare esercizi di mobilizzazione dell’arto edematoso rappresenta la migliore forma di terapia attiva. L’esercizio terapeutico in questo caso potrà essere svolto come mobilizzazione guidata dal fisioterapista, esercizio attivo assistito o esercizio funzionale svolto in via autonoma dal paziente a casa. L’efficacia degli esercizi aumenta in modo esponenziale quando vengono fatti con l’arto sollevato.

 

6 – BENDAGGIO KINESIOLOGICO

Il KINESIOLOGY TAPING è un’ottimo complemento a tutte le altre forme di terapia, in quanto agisce direttamente sul sistema circolatorio più superficiale e sui recettori del dolore. Fondamentale per l’efficacia terapeutica del bendaggio è la comparsa delle CONVOLUTIONS, ovvero le “grinze” di sollevamento della cute ad opera del tape. L’applicazione più indicata in questo caso è quella “a ventaglio linfatico”, nella quale la base del tape viene messa a monte della zona edematosa – solitamente in corrispondenza di una stazione linfonodale – mentre vengono posizionate senza tensione le 4-5 ali del tape su tutta l’area di interesse, tenendo il distretto in stiramento per permettere la formazione di convolutions. Il massimo effetto drenante si ottiene abbinando l’applicazione del tape all’esercizio terapeutico.

 

7 – BENDAGGIO/INDUMENTO COMPRESSIVO

Per agire sull’edema a lungo e in modo continuativo si applica al termine della seduta fisioterapica un BENDAGGIO A COMPRESSIONE GRADUALE. Il bendaggio viene solitamente applicato in modalità chiamata “spina di pesce”, con una compressione gradualmente decrescente man mano che ci si sposta dalla periferia al centro del corpo. Lo scopo è quello di esercitare un grediente di spinta costante sui liquidi extracellulari, favorendone il ritorno. Un’ottima alternativa al bendaggio è l’uso di INDUMENTI COMPRESSIVI, quali guanti o calze, che è consigliabile far preparare in modo personalizzato su misura per il paziente. Bendaggi o indumenti compressivi possono essere messi anche sopra applicazioni di KINESIOLOGY TAPING.

 

8 – PRESSOTERAPIA

La pressoterapia è una forma di terapia strumentale che lavora in automatico attraverso dei cuscini che, venendo avvolti attorno all’arto del paziente, si gonfiano in successione seguendo la direzione del ritorno linfatico. In questo modo vengono esercitati cicli ripetuti di spinte centripete dei liquidi corporei, con un effetto sovrapponibile a quello del LINFODRENAGGIO MANUALE. Il vantaggio di questa forma di terapia è che può essere svolta anche in via autonoma dal paziente a casa propria.

 

9 – TERAPIA STRUMENTALE

Un’ulteriore complemento alla terapia manuale e all’esercizio terapeutico viene anche dato dalla terapia fisica strumentale. In particolare, sugli edemi periferici che non presentano I SEGNI DELL’INFIAMMAZIONE, danno ottimi risultati l’utilizzo della DIATERMIA in modalità capacitiva e l’applicazione di ONDE D’URTO RADIALI a bassa potenza.

 

10 – MASSAGGIO DI SCARICO

Quando l’edema periferico è connesso all’attività sportiva o lavorativa, è di entità ridotta e pertanto rientra in un quadro di normali “gambe affaticate”, l’utilizzo del TRATTAMENTO DI SCARICO POST-WORKOUT può essere un’utile alternativa o complemento al linfodrenaggio. In questo caso, le tecniche manuali utilizzate sono di intensità sensibilmente maggiore e lavorano anche a livello della componente muscolare e vascolare profonda.

Scopri di più

Cerchi un fisioterapista vicino a te?

Trovalo gratis con Physio App!

Vuoi formarti in terapia manuale?

Scopri i nuovi corsi avanzati!

Share

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
__cfduidstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato dalla rete di contenuti, Cloudflare, per identificare traffico web affidabile.1 annoHTTP
CookieConfigstudiozanellafisioterapia.comMemorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente1 annoHTTP
PHPSESSIDstudiozanellafisioterapia.comPreserva gli stati dell'utente nelle diverse pagine del sito.SessionHTTP
wc_fragments_#studiozanellafisioterapia.comIn attesaSessionHTML
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
_gastudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.2 anniHTTP
_gatstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richiesteSessionHTTP
_gidstudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.SessionHTTP
vuidvimeo.comRaccoglie dati sulle visite dell'utente al sito, come ad esempio quali pagine sono state consultate.2 anniHTTP
@@History/@@scroll|# [x2]studiozanellafisioterapia.com
youtube.com
In attesaSessionHTML
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
frfacebook.comUtilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.3 mesiHTTP
GPSyoutube.comRegistra un ID univoco sui dispositivi mobile per consentire il tracciamento sulla base della posizione geografica GPS.SessionHTTP
VISITOR_INFO1_LIVEyoutube.comProva a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati.179 giorniHTTP
YSCyoutube.comRegistra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente.SessionHTTP
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del suo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono collocate da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

In qualsiasi momento è possibile modificare o revocare il proprio consenso dalla Dichiarazione dei cookie sul nostro sito Web.

Scopra di più su chi siamo, come può contattarci e come trattiamo i dati personali nella nostra Informativa sulla privacy.