a    

Accedi

Seguici sui social

Top

Ridurre il Dolore Post-Trattamento: 4 Strategie Efficaci

In alcune condizioni cliniche, come forti contratture, retrazioni tissutali, aderenze cicatriziali o problematiche miofasciali cronicizzate, solitamente è necessario ricorrere a tecniche di trattamento “dure”, che spesso possono risultare dolorose per il paziente.

Quando utilizziamo tecniche di terapia manuale come ad esempio il Restrain, la Frizione Profonda o il Palper-rouler per lo scollamento delle cicatrici, accade di frequente che al termine della seduta il paziente percepisca la zona trattata come INFIAMMATA e/o MOLTO DOLENTE.

Questa percezione è legata al fatto che le tecniche utilizzate innescano un CICLO INFIAMMATORIO FISIOLOGICO, utile alla rigenerazione dei tessuti trattati. La presenza dei 5 SEGNI DELL’INFIAMMAZIONE, che durerà dalle 24 alle 72 ore dal termine della seduta, è pertanto un evento molto frequente.

In questo caso, l’infiammazione è assolutamente necessaria alla corretta risoluzione della problematica, pertanto a meno che il dolore eventualmente percepito sia intollerabile (evento molto raro) si SCONSIGLIA ASSOLUTAMENTE al paziente di assumere antinfiammatori, che andrebbero a bloccare il decorso fisiologico e impedirebbero una guarigione completa.

Quello che invece è consigliato, è l’utilizzo di strategie di VELOCIZZAZIONE del processo infiammatorio, quelle cioè che inducono il corpo a completare il ciclo riparativo richiesto in un tempo minore, con il grosso vantaggio di ridurre nel paziente la percezione di DOLORE e parziale perdita funzionale.

Esistono quindi 4 SOLUZIONI TERAPEUTICHE EFFICACI che vi permettono di facilitare il metabolismo dell’infiammazione post-trattamento e che possono essere utilizzate al termine della seduta anche in associazione tra loro:

1) MASSAGGIO SUPERFICIALE DI SCARICO
2) KINESIOLOGY TAPING
3) POMPAGE CIRCOLATORIO
4) COLD/HOT THERAPY

Vediamole nel dettaglio.

 

1) MASSAGGIO SUPERFICIALE DI SCARICO

Una volta trattata un’area di thickening o una contrattura con tecniche di Restrain o di sfregamento profondo, noteremo un arrossamento della zona con aumento dell’afflusso ematico microcircolatorio. Una strategia efficace di facilitazione metabolica pertanto è quella di FAVORIRE IL FLUSSO SANGUIGNO con tecniche di massaggio di scarico, in particolare applicando tecniche di SFREGAMENTO SUPERFICIALE. In questo caso, utilizzeremo un po’ di OLI O CREME per favorire lo scorrimento. Si consigliano prodotti con lieve effetto rinfrescante.

La tecnica consigliata è quella del classico SFREGAMENTO SUPERFICIALE AMPIO a velocità ridotta e media pressione. Tenendo le mani aperte, si effettuano passaggi su tutta la zona infiammata in direzione centripeta, mantenendo l’area di contatto il più possibile ampia, con una pressione di circa 1 Kg. La velocità di scorrimento è circa 10 cm al secondo. Si può protrarre la tecnica per qualche minuto. Nel caso si disponesse di più tempo, si può utilizzare anche il PROTOCOLLO DI SCARICO POST-GARA, col consiglio di applicare pressioni più lievi.

 

2) KINESIOLOGY TAPING

Una delle tecniche complementari più efficaci per le aree infiammate e edematiche, consiste nell’applicazione di Kinesiology Taping in MODALITÀ LINFATICA. Il tape viene tagliato in modo da poter coprire tutta la zona dolente come ventaglio a 4-5 ali. Si applica la base del tape in posizione neutra, in prossimità del linfonodo più vicino (oppure a monte dell’area) e si porta il distretto in massimo stiramento consentito senza produrre dolore, applicando le ali SENZA TENSIONE su tutta la superficie, superandola a valle di 3-4 centimetri.

 

3) POMPAGE CIRCOLATORIO

Se il distretto trattato lo permette, il ricorso alla Tecnica Pompage è una carta sempre vincente. In questo caso, si consigliano di utilizzare tecniche di POMPAGE CIRCOLATORIO per facilitare il ritorno sanguigno, linfatico e lacunare. Le tecniche di Pompage circolatorio si applicano come le tecniche classiche, cambiando però i tempi delle tre fasi di messa in tensione, mantenimento e ritorno. In particolare, la fase di messa in tensione sarà abbastanza rapida (attorno ai 5-6 secondi) e terminerà nell’esatto momento in cui si percepisce il massimo allungamento fasciale fisiologico del distretto. A questo punto SENZA ENTRARE NELLA FASE DI MANTENIMENTO, si passa immediatamente alla fase di ritorno, che verrà lasciata libera. Pertanto, il ritorno avverrà semplicemente accompagnando il distretto mosso dalla forza di richiamo elastico delle strutture, generando uno spontaneo effetto “pompa” sul microcircolo.

 

4) COLD/HOT THERAPY

Molti colleghi consigliano di applicare ghiaccio sulle parti infiammate. Questo tipo di trattamento purtroppo NON E’ ADEGUATO, in quanto il ghiaccio andrà sì a ridurre l’infiammazione e il gonfiore, ma non ne faciliterà il decorso fisiologico, anzi lo andrà a bloccare. Il terapista esperto deve sapere bene in quali condizioni cliniche UTILIZZARE IL CALDO O IL FREDDO A SCOPO TERAPEUTICO, in modo da non peggiorare la situazione. Un trattamento decisamente più efficace quindi è dato dall’uso del PROTOCOLLO CALDO/FREDDO, che consiste nell’applicazione alternata di ghiaccio e calore sull’area infiammata. In questo modo si avrà una drastica VELOCIZZAZIONE DEL MICROCIRCOLO, con risultati davvero sorprendenti.

 

E per oggi è quanto! 🙂

Utilizzando queste 4 strategie potrete, al termine della seduta con Restrain, letteralmente stupire i vostri pazienti, che abituati ad essere doloranti per 2-3 giorni dopo i trattamenti degli altri vostri colleghi, resteranno invece sopresi con voi dal fatto che il fastidio post-trattamento passi in un lampo.

Buon lavoro!
Filippo

Articoli Correlati:
TRATTAMENTO DELL’INFIAMMAZIONE IN FASE ACUTA
QUANDO UTILIZZARE IL CALDO O IL FREDDO A SCOPO TERAPEUTICO

Scopri di più

Cerchi un fisioterapista vicino a te?

Trovalo gratis con Physio App!

Vuoi formarti in terapia manuale?

Scopri i nuovi corsi avanzati!

Share

Accedi gratuitamente al videocorso di Fisioterapia Sportiva

Inserisci i tuoi dati per migliorare esponenzialmente l’efficacia e la qualità tecnica dei tuoi trattamenti sugli sportivi

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
__cfduidstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato dalla rete di contenuti, Cloudflare, per identificare traffico web affidabile.1 annoHTTP
CookieConfigstudiozanellafisioterapia.comMemorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente1 annoHTTP
PHPSESSIDstudiozanellafisioterapia.comPreserva gli stati dell'utente nelle diverse pagine del sito.SessionHTTP
wc_fragments_#studiozanellafisioterapia.comIn attesaSessionHTML
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
_gastudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.2 anniHTTP
_gatstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richiesteSessionHTTP
_gidstudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.SessionHTTP
vuidvimeo.comRaccoglie dati sulle visite dell'utente al sito, come ad esempio quali pagine sono state consultate.2 anniHTTP
@@History/@@scroll|# [x2]studiozanellafisioterapia.com
youtube.com
In attesaSessionHTML
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
frfacebook.comUtilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.3 mesiHTTP
GPSyoutube.comRegistra un ID univoco sui dispositivi mobile per consentire il tracciamento sulla base della posizione geografica GPS.SessionHTTP
VISITOR_INFO1_LIVEyoutube.comProva a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati.179 giorniHTTP
YSCyoutube.comRegistra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente.SessionHTTP
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del suo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono collocate da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

In qualsiasi momento è possibile modificare o revocare il proprio consenso dalla Dichiarazione dei cookie sul nostro sito Web.

Scopra di più su chi siamo, come può contattarci e come trattiamo i dati personali nella nostra Informativa sulla privacy.