a    

Accedi

Seguici sui social

Top

Scegliere i Corsi di Formazione – 10 Consigli Preziosi

Ogni anno si laureano oltre 2000 nuovi fisioterapisti e, appena usciti dall’università, vengono attanagliati da un immancabile dubbio:

E ADESSO?

Adesso diciamocelo fuori dai denti: la formazione universitaria in Italia non ti ha garantito l’adeguata preparazione al mondo del lavoro. Solitamente la laurea è un PUNTO DI PARTENZA più che un reale punto di arrivo.

Quello di cui ci si accorge è che dopo aver ottenuto il titolo abilitante alla professione, si rende necessaria una FORMAZIONE SUPERIORE SPECIFICA, che il discente dovrà pagarsi di tasca propria – e di solito non a cifre irrisorie.

Pertanto, alla prima segue una seconda, altrettanto importante, domanda:

COME SCELGO IL PERCORSO FORMATIVO POST-UNIVERSITARIO MIGLIORE?

Ovvero: quali sono i corsi che garantiscono il massimo risultato con la minor spesa e nel minimo tempo?

Persi nella babele di offerte formative di ogni tipo – molte delle quali di scarsa qualità – sono tantissimi i giovani fisioterapisti che si fanno queste domande.

E allora spesso, trascintati dalla moda del momento, i neolaureati si buttano in percorsi didattici lunghissimi e dai costi spropositati. Altre volte, coinvolti da qualche “evangelista” online, vengono convinti a frequentare uno dei tanti CORSI DI FORMAZIONE INTEGRALISTI, che sarebbero invece da evitare come Ebola.

Per districarsi nella scelta, ecco allora 10 CONSIGLI PREZIOSI da seguire per minimizzare gli errori e fare una scelta formativa vincente.

Vediamoli nel dettaglio.

 

1- DEVI ESSERE PRONTO SUBITO DA OGGI. ANZI, DA IERI.

Hai intenzione di intraprendere subito un costosissimo percorso formativo pluriennale per poter lavorare seriamente forse un futuro?

A meno che tu non sia ricco di famiglia, sappi che è UNA PESSIMA SCELTA.

Tra qualche anno le condizioni del mercato saranno cambiate e forse quello che stai studiando non servirà più. O forse ti pentirai della scelta fatta.

La verità è che hai bisogno di ESSERE OPERATIVO DA SUBITO.

Ergo: lascia stare percorsi formativi troppo lunghi o dispersivi e concentrati in primis sui corsi BREVI E ALTAMENTE FOCALIZZATI ALLA PRATICA CLINICA.

Corsi mirati di durata dai 2 ai 4 weekend vanno di solito benissimo per imparare quello che ti serve.

E soprattutto per cominciare a guadagnare da subito.

 

2- MONETIZZA IL PRIMA POSSIBILE: AL LAVORO!

Se sei ricco, non hai bisogno di seguire questo consiglio: quindi scegli pure il percorso formativo che ti piace di più e prenditi tutto il tempo che vuoi!

Ma siccome credo che anche tu, come la maggior parte dei tuoi colleghi, abbia bisogno di qualche soldo in cassa per pagarci tasse, pappa e bollette, bisogna che cominci a lavorare presto e a guadagnare il prima possibile.

Di conseguenza, PRENDI IN CONSIDERAZIONE SOLO I CORSI CHE TI METTONO NELLE CONDIZIONI DI MONETIZZARE DA SUBITO.

I corsi migliori sono quelli altamente applicativi, che insegnano subito tecniche efficaci da applicare su un largo spettro di pazienti.

Lascia perdere i corsi che insegnano tecniche applicabili solo ad un ristretto ambito di pazienti: se vuoi cominciare immediatamente ti serve qualcosa di EFFICACE COI CASI CLINICI PIU’ FREQUENTI.

Tough life.

 

3) SEGUI LA MODA? BRAVO, RISCHI DI ESSERE UNO DEI TANTI.

Se fai quello che stanno facendo tutti sappi che rischi di rinfoltirete il gruppi dei perfetti “signor nessuno”.

E i pazienti ti selezioneranno in base al prezzo.

Davvero è questo che vuoi?

Se vuoi fare la differenza, prova ad informarvi se ci sono corsi SPIN-OFF diversi da quelli classici e storici (spesso sopravvalutati) che possono offrire magari una didattica attualizzata, potenziata e in grado di FARE DAVVERO LA DIFFERENZA.

Prova ad espandere un po’ più la tua ricerca e non seguire sempre la massa: NEL LAVORO QUELLO CHE FANNO TUTTI NON E’ NECESSARIAMENTE LA SCELTA VINCENTE, anche se può essere psicologicamente molto tranquillizzante.

Think different e… FAI VEDERE QUANTO VALI VERAMENTE!

 

4) DOVE HO GIA’ VISTO QUEL DOCENTE…?

Chi è il tizio o la tizia che ti insegnerà ai corsi?

Molti provider si basano sulla “fama” legata al proprio nome, ma lasciano la formazione a docenti che sono perfetti sconosciuti, solo un po’ più economici degli altri.

Verifica sempre le competenze del docente, il modo è molto semplice: online search.

Inserendo il suo nome cosa salta fuori? Da quanto tempo insegna? Quanti corsi tiene? Quanti allievi ha formato? Ha una pagina Facebook o un sito in cui verificare le sue competenze? Scrive spesso contributi formativi online?

Tieni conto che un fattore importantissimo è la PRESENZA DI VIDEO ONLINE, specialmente quelli fatti in diretta (li fa solo chi è DAVVERO sicuro della qualità di quello che insegna!) perchè avrai modo così di verificare “dal vivo” le sue competenze didattiche.

 

5) TITOLI PIU’ LUNGHI DEL NOME? PASSARE OLTRE!

Ci sono alcuni docenti talmente desiderosi di sfoggiare il proprio sapere, che fai prima a leggere nome, cognome, sorpannome, nomignolo, indirizzo e oroscopo, piuttosto che le sigle dei titoli che si attribuiscono.

Non è una regola ferrea, ma ricorda questo: i docenti che mettono una sfilza eterna di sigle prima del nome, sono persone che spesso CONOSCONO LA TEORIA MA NON ALTRETTANTO LA PRATICA CLINICA.

E non è quello di cui hai bisogno.

Per imparare quello che davvero conta, è necessario che un docente abbia bilanciato l’esperienza clinica REALE sul paziente con la propria formazione teorica.

Pertanto: un paio di titoli prima del nome sono ok, ma quando ce ne sono una marea forse conviene chiedersi se tanto sfoggio non serva a coprire altre lacune.

 

6) TECNICHE NUOVE, TECNICHE AGGIORNATE, TECNICHE INTEGRABILI

Scegli cose nuove, scegli corsi aggiornati, ma soprattutto: scegli corsi CHE APRANO A UN’INTEGRAZIONE DELLE TECNICHE.

Spesso mi trovo a dovermi scontrare con scuole di “formazione” dai dictat altamente talebani, che propugnano la loro metodica come la migliore al mondo.

Come già detto, EVITA QUELLE SCUOLE COME LA PESTE.

Scegli chi ti può permettere di integrare il nuovo sapere con le conoscenze già in tuo possesso, scegli solo i docenti di mente aperta in grado di OFFRIRTI NUOVE SOLUZIONI DA AGGIUNGERE ALLE VECCHIE, non quelli che ti vogliono indottrinare.

 

7) PIU’ PRATICA, MENO CHIACCHIERE

Ti sei iscritto a un corso biennale che ti permette di fare una valutazione accurata quasi a livello sub-molecolare del tuo paziente, sai tutto dei principi di diagnosi differenziale nella teoria e poi…

…e poi ti ritorvi che in quello stesso corso ti dicono che, una volta fatta la diagnosi, dovrai utilizzare una serie di metodiche specifiche da apprendere in altri corsi avanzati.

Sai quanti master ci sono di questo tipo, che ti danno TANTA TEORIA E ZERO PRATICA?

Tanti, troppi.

E tu non puoi permetterti di perdere tempo inutile, soldi e risorse.

Scegli direttamente un corso breve e pratico, immediatamente focalizzato all’applicazione delle tecniche e con principi di diagnosi differenziale DAVVERO EFFICACI.

 

8) QUANTI PAZIENTI POTRAI TRATTARE?

Uno, nessuno o centomila? A parte la citazione Pirandelliana, spesso ci sono scuole che insegnano tecniche molto specialistiche, utilizzabili su uno spettro molto ridotto di pazienti.

Il consiglio è: PARTI CON UNA FORMAZIONE AD AMPIO SPETTRO, per stringere poi il cerchio successivamente e aumentare via via la specificità di quello che vuoi apprendere.

Comincia sempre la tua formazione con metodiche POTENTI E VERSATILI.

Potrai investire le tue risorse in qualcosa più “d’elite” quando avrai già un buon flusso di pazienti.

E di denaro in cassa.

 

9) MA A TE, COSA PIACE REALMENTE?

La considerazione è in fondo la più banale del mondo: SCEGLI COMUNQUE QUELLO CHE TI PIACE FARE.

Preferisci la terapia manuale o l’esercizio terapeutico? Preferisci lavorare sull’anziano, sullo sportivo, sul bambino, sul paziente neurologico?

Orienta allora le tue scelte in quella direzione, pergiove!

Ricordati solo di non scegliere da subito un ambito TROPPO DI NICCHIA, perchè potrebbe essere poi difficile trovare lavoro e pazienti.

 

10) LEZIONI PRIVATE? WHY NOT…

Lo sai che la formazione privata è in assoluto il modo più efficace di apprendere?

Se andrai a un corso con 20 persone, logicamente il tempo che ti potrà dedicare il docente sarà 20 volte meno di un corso privato, anche se purtroppo non pagherai 20 volte meno.

Spesso, può essere conveniente investire qualche euro in più per seguire un corso in forma privata, con il vantaggio di poter sfruttare così le competenze dell’insegnante al 1000%.

Moltissimi colleghi che lavorano ad alti livelli si sono avvalsi infatti della formazione one-to-one.

Non ci avevi pensato? Nel caso, sappi allora che NE POSSIAMO PARLARE QUANDO VUOI.

Per ora, ti auguro un grosso in bocca al lupo!

Scopri di più

Cerchi un fisioterapista vicino a te?

Trovalo gratis con Physio App!

Vuoi formarti in terapia manuale?

Scopri i nuovi corsi avanzati!

Share

Accedi gratuitamente al videocorso di Fisioterapia Sportiva

Inserisci i tuoi dati per migliorare esponenzialmente l’efficacia e la qualità tecnica dei tuoi trattamenti sugli sportivi

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
__cfduidstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato dalla rete di contenuti, Cloudflare, per identificare traffico web affidabile.1 annoHTTP
CookieConfigstudiozanellafisioterapia.comMemorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente1 annoHTTP
PHPSESSIDstudiozanellafisioterapia.comPreserva gli stati dell'utente nelle diverse pagine del sito.SessionHTTP
wc_fragments_#studiozanellafisioterapia.comIn attesaSessionHTML
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
_gastudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.2 anniHTTP
_gatstudiozanellafisioterapia.comUtilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richiesteSessionHTTP
_gidstudiozanellafisioterapia.comRegistra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.SessionHTTP
vuidvimeo.comRaccoglie dati sulle visite dell'utente al sito, come ad esempio quali pagine sono state consultate.2 anniHTTP
@@History/@@scroll|# [x2]studiozanellafisioterapia.com
youtube.com
In attesaSessionHTML
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
NomeFornitoreScopoScadenzaTipo
frfacebook.comUtilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.3 mesiHTTP
GPSyoutube.comRegistra un ID univoco sui dispositivi mobile per consentire il tracciamento sulla base della posizione geografica GPS.SessionHTTP
VISITOR_INFO1_LIVEyoutube.comProva a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati.179 giorniHTTP
YSCyoutube.comRegistra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente.SessionHTTP
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.
Non usiamo cookie di questo tipo
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del suo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono collocate da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

In qualsiasi momento è possibile modificare o revocare il proprio consenso dalla Dichiarazione dei cookie sul nostro sito Web.

Scopra di più su chi siamo, come può contattarci e come trattiamo i dati personali nella nostra Informativa sulla privacy.